capelli sposo

Capelli sposo: consigli per l’acconciatura da matrimonio

Completata la ricerca dell’abito da sposo, il look del futuro marito in vista del matrimonio può dirsi tutt’altro che concluso: restano da definire gli accessori, il tipo di cravatta, il make up e, ultimo ma non ultimo, l’acconciatura. Il taglio di capelli riveste un’importanza cruciale nella definizione dello stile con cui lo sposo pronuncerà il fatidico ‘’, ma la scelta del taglio più adatto non è per nulla semplice. Ecco qualche consiglio utilissimo per prendere la decisione più adatta e presentarsi all’altare con un aspetto impeccabile!

LEGGI ANCHE: Intimo sposo: come sceglierlo per essere impeccabile

Capelli sposo: muoversi per tempo

Se state pensando di rivolgervi a un nuovo barbiere per l’occasione, magari uno specializzato nelle acconciature per cerimonie, è sempre bene iniziare a frequentarlo almeno 5-6 mesi prima, in modo da avere il tempo di provare più acconciature, riconoscere in anticipo gli aspetti meno convincenti del look ed, eventualmente, correggere il tiro in anticipo. L’ideale è riuscire a individuare il taglio perfetto almeno un paio di mesi prima del grande evento.

Armonia ed equilibrio!

Che scegliate un taglio di capelli corto o un’acconciatura con la chioma lunga, è fondamentale non trascurare la visione d’insieme. Non dovete considerare solo la pettinatura, ma è importante che consideriate anche il giusto equilibrio con la barba, il tipo di vestito e lo stile del matrimonio. Se, ad esempio, avete optato per una cerimonia classica e per un abito da sposo formale, decidere per un taglio di capelli estroso potrebbe risultare dissonante con il contesto e con il resto del look. Viceversa, una celebrazione lontana dai clichè trova la giusta cornice stilistica in un’acconciatura originale e, perché no, fuori dalle righe.

Capelli sposo 2019: le tendenze del momento

Quali sono i tagli di capelli per sposo in voga nel 2019? Le ultime tendenze nell’hair style nuziale bocciano le rasature e le sfumature troppo accentuate, in favore di tagli più discreti, in cui la sfumatura viene solo accennata ai bordi della nuca e delle basette. Altra tendenza dell’anno è rappresentata dalla scelta di lasciare i lati della testa più corti, per dare risalto alla chioma nella parte centrale, pettinata in modo vaporoso ed evitando allo stesso tempo impostazioni squadrate.

LEGGI ANCHE: Come indossare i gemelli: tipologie e trucchi per fissarli

Cosa tenere a mente

Al di là delle tendenze e delle mode, ci sono alcune buone norme che non dovrebbero mai e poi mai essere tralasciate. Prima di tutto, evitate di optare per tagli che non sentite propri, che vi snaturano e non vi rappresentano. Tenetevi al riparo da idee improvvisate all’ultimo istante, stabilite uno stile in anticipo e non fatevi venire dubbi: cambiare strada in corsa potrebbe esporvi a veri e propri disastri! Infine, non perdete troppo tempo a cercare il barbiere più adatto, c’è il rischio che i capelli vengano modellati su stili e forme sempre differenti, per poi rivelarsi indomabili e difficili da modellare proprio a ridosso delle nozze: insomma, meglio non strafare e cercare di avere le idee più chiare possibile con il giusto margine di tempo.

Lascia un commento